Associazione Coscienza Spirituale "Sole e Luna"
entra

iscritta alla Consulta per la tutela degli Animali e degli Habitat del Comune di Bologna


Registrata presso la Commissione Europea.





youtube.com/FinestraLiberaEu1 clicca qui!
Contatti: segreteria.atma@gmail.com

per il Blog di FINESTRA LIBERA clicca qui


lunedì 16 gennaio 2017

Crauti



La ricetta della settimana

Cari lettori,

ecco la ricetta settimanale proposta da SSNV - Società Scientifica di Nutrizione Vegetariana.
Questa settimana vi proponiamo una delle più classiche ricette della cucina tedesca, molto diffusa anche in alcune zone del nord Italia: i crauti. E' da sempre una ricetta 100% vegetale! Per realizzarla sono fondamentali il cavolo cappuccio, l'aceto e il vino bianco; come ingredienti aggiuntivi troviamo cipolla e vari aromi. Essendo una ricetta invernale sono perfetti accompagnati da patate arrosto o da un secondo vegetale (come seitan o tofu) caldo.

Questa ricetta, come tutte le altre di questa rubrica, è selezionata dal libro elettronico gratuito: "Nella cucina di VeganHome", disponibile in tre formati scaricabili gratuitamente per pc e lettore e-book. Lo potete trovare qui:
http://www.veganhome.it/ricette/libro-ricette-vegan/

Crauti

Difficoltà: Facile
Tempo: 30 minuti

Ingredienti per 2 persone

  • mezzo cavolo cappuccio bianco
  • olio
  • mezza cipolla
  • timo
  • alloro
  • cumino
  • bacche di ginepro
  • 175 ml di aceto
  • 175 ml di vino bianco
  • brodo vegetale

Preparazione

Lavare il cavolo e tagliarlo a striscioline finissime. Far soffriggere la cipolla a fettine finché non diventa trasparente, aggiungere il cavolo e far evaporare più acqua possibile: il volume deve ridursi di circa la metà. Quando è quasi asciutto, sfumare con il vino e lasciar evaporare, unire le erbe aromatiche e far insaporire un po', dopodiché sfumare con l'aceto senza farlo evaporare del tutto. Aggiungere quindi il brodo vegetale sufficiente a coprire i crauti. Proseguire la cottura per almeno un'ora e mezza, aggiungendo altro brodo o acqua calda in caso si asciugassero troppo.

Note

Normalmente per fare i crauti viene usato il cavolo cappuccio già tagliato e conservato in salamoia, ma il contenuto di sale è molto elevato; questa variante è adatta a chi preferisce, o deve, seguire una dieta iposodica.
Il nome "crauti" deriva dal tedesco "Kräuten" che significa "erbe".

Ricetta di Myeu tratta da VeganHome.

E-book gratuiti di ricette vegan e altri aspetti della scelta vegan: LibriVegan.info